Propaganda elettorale

Vedi "Testo coordinato delle Norme in materia di Disciplina della campagna elettorale "

---------------

La LEGGE QUALIFICATA 11 MAGGIO 2007 n.1 ha ampliato il sistema di informazione rivolta agli elettori residenti sia in territorio che all'estero, garantendo la parità fra le liste e le coalizioni di liste. L'art. 9 della LEGGE QUALIFICATA 5 AGOSTO 2008 n.1 , che ha modificato l'art.22 della Legge Qualificata 1/2007, ha ulteriormente potenziato l'informazione rivolta ai cittadini.

Ecco il testo dell'art.22 della Legge Qualificata 1/2007 così come modificato dall'art. 9 della LEGGE QUALIFICATA 5 AGOSTO 2008 n.1

(...)

"Art.9
L’articolo 22 della Legge Qualificata 11 maggio 2007 n. 1 è così modificato:

Art. 22
(Norme per ampliare l’informazione dei cittadini su liste e coalizioni in vista delle elezioni)

L’articolo 7 della Legge 14 marzo 1997 n. 36 è così modificato:
“1. La Segreteria di Stato per gli Affari Interni e la Segreteria di Stato per l’Informazione assicurano l’esauriente e imparziale comunicazione ai cittadini volta a garantire – in condizioni di parità fra liste e fra coalizioni di liste – la più ampia informazione su programmi e candidati. In particolare esse provvedono a:
a) garantire la programmazione di trasmissioni radiofoniche e televisive anche con il confronto tra liste e coalizioni di liste con modalità da concordarsi con i delegati di cui al quarto comma dell’articolo 14 della Legge 31 gennaio 1996 n. 6 e con la Commissione di Vigilanza di cui alla Legge 27 aprile 1989 n. 41;
b) predisporre e diffondere, a ciascuna famiglia ovunque residente, una pubblicazione contenente il programma e i candidati delle liste e delle coalizioni in cui i programmi e le liste delle coalizioni precedono quelli delle liste non coalizzate; all’interno della ripartizione di cui sopra l’ordine è quello secondo il quale le liste concorrenti compaiono sulla scheda;
c) predisporre per ogni tornata elettorale uno specifico sito internet destinato ad accogliere, in forma autogestita, il materiale propagandistico di tutte le liste e coalizioni concorrenti su base di parità, e garantire adeguata informazione sulla sua esistenza con particolare riferimento ai cittadini residenti all’estero; la responsabilità civile e penale relativa al contenuto delle pagine affidate a ciascuna lista e coalizione ricade esclusivamente sui legali rappresentanti di questa e non sui funzionari pubblici amministratori del sito;
d) organizzare confronti e dibattiti aperti alla cittadinanza nei Castelli della Repubblica fra tutte le liste e coalizioni e, nel caso dell’eventuale votazione di ballottaggio, fra le liste e/o coalizioni partecipanti al ballottaggio medesimo;
e) organizzare, per il primo turno di votazione, incontri nelle principali sedi consolari fra liste e coalizioni di liste a spese dello Stato, il tutto come meglio sarà disciplinato con apposito decreto delegato emesso su proposta della Commissione Elettorale.” "

----------------

Vedi Comunicato del 20 ottobre 2016  " Dalla Segreteria di Stato l'invito a rispettare tempi e modalità "